Web site

WEB SITE LINK:
ITA
ENG

Translate

Archivio blog

Inaugurazione Stanza Multisensoriale Padova 20 ottobre 2017




Il 20 Ottobre p.v. si terrà alle ore 17:30 presso il Centro Diurno L'Iride Rosso, via Sette Martiri, 33, l’inaugurazione della stanza Snoezelen, un ambiente attrezzato che consente a persone con grave disabilità e deficit intellettivi un approccio multisensoriale globale.
 
L'attenzione alle potenzialità della persona in una dimensione ri-abilitativa,  si riassumono nel potenziamento compensativo che facilita l'attenzione, la consapevolezza e il contatto col mondo esterno circostante.
 


L'adattamento dell'ambiente alle caratteristiche ed esigenze della persona, fungono da facilitatore nel processo di contatto e interazione con la realtà. Inoltre, l'approccio usato dagli operatori, basato sul coinvolgimento del soggetto mediante l'ascolto attivo, fiducia e attenzione, favorisce a creare un contesto relazionale che valorizza la persona mettendola al centro della relazione.
Scopo degli interventi è quello di promuovere il benessere della persona stimolandone i sensi in una continua ricerca tra esplorazione e rilassamento.

Valentina Santoro

Isabel Quinn e il lavoro inclusivo

Questo video è la storia del viaggio di Isabelle nel mondo del lavoro. Isabelle lavoro per il negozio di abbigliamento “Hope + Story”. Isabelle ha cominciato a lavorare grazie al supporto del programma “WorkFit”, promosso dall’associazione Sindrome di Down del Regno Unito, che ha preparato Isabelle a questo impiego e mette in contatto i datori di lavoro con i dipendenti. Isabelle ha sfilato, progettato la propria serie di t-shirts e organizzato la sua sfilata di moda, oltre a diverse altre mansioni.

This video is the story of Isabelle’s journey into the world of work. Isabelle works for the fashion store, Hope + Story. Isabelle entered employment with the help of the Down’s Syndrome Association UK WorkFit programme, which prepared Isabelle for the workplace and connects employers with employees. Isabelle has modelled, designed her own t-shirt range and organised her own fashion event, alongside her other duties at Hope + Story.
Paolo Mattana, Eleonor Quinn
 
 

Isola Edipo Re 2017 Dal 30 agosto 2017 al 9 settembre 2017

Incontri di arte, cinema, letteratura, musica e attualità, a cura di Impresa a Rete, società cooperativa sociale onlus, in collaborazione  con l'Università di Padova e Kip International School – ONU.
Il programma prevede dibattiti, tavole rotonde, proiezioni, concerti e dj-set. Le giornate sono anche l'occasione di consegnare il premio per l'inclusione "Edipo Re 2017" a Dacia Maraini, Bernardo Bertolucci, Vasco Rossi, Massimo Bottura, Pippo Delbono, Valentina Pedicini, Pia Covre e Carla Corso, Emilio Isgrò, Carlo Messina, Angelo Vescovi, Gregoire Ahongbonon, Fondazione con il Sud e Rete Stop OPG.Impresa a Rete, tramite la Rete dell'Economia sociale internazionale Res-Int, opera per la promozione dell’economia sociale, il sostegno alle persone con disabilità, alle comunità, ai gruppi familiari, alle organizzazioni associative e imprenditoriali al fine di accrescere nei contesti locali le reti di reciprocità e di fiducia, la capacità di inclusione e lo sviluppo sostenibile, sperimentando ed alimentando modelli innovativi di economia sociale e di welfare di comunità.


Dove: area Riva Edipo Re - riva di Corinto - Lido di Venezia
Quando: 30 agosto - 9 settembre 2017
Approfondimenti:http://www.unipd.it/ilbo/sites/unipd.it.ilbo/files/ISOLA%20EDIPO%202017_programma_completo.pdf

Orchestra Sinfonica " la Nota in più"


Uno spettacolo musicale di Spazio Autismo di Bergamo: hanno suonato ragazzi con autismo ed insegnanti presso l'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo






Visualizzamo tutti  il video per aiutare concretamente Spazio Autismo!

https://www.youtube.com/watch?v=e5TtBFuv7mI

Erasmus plus staff training mobility – Le nostre agenti nel Regno Unito - Our women in the U.K.




Rettore Principe Edoardo,Chancellor Prince Edward
Rettore delegato prof.ssa Glynis Breakwell ,Vice-Chancellor  Dame Glynis Breakwell
Nell’ambito del programma Erasmus plus 2017, che sostiene lo sviluppo professionale del personale universitario, il Centro di Ateneo per la Disabilità e l’Inclusione ha avuto l’opportunità di partecipare ad un periodo di osservazione e lavoro presso l’Università di Bath, nel sud-ovest del Regno Unito, con l’obiettivo non solo del trasferimento di competenze e apprendimento di buone prassi, ma anche di costruire nuove relazioni fra le università.
Through support of the Erasmus+ programme, available to help staff development , The Centre for Disability and Inclusion visited the University of Bath, to job shadow support officers and participate in training activities on their Claverton Down campus. It’s not only a great way to pick up new ideas and practices from a different higher education system, but it gives them a chance to build a relationship with us.



L’Università di Bath ha celebrato nel 2017 i cinquant’anni dalla sua fondazione, ma pur essendo una giovane università può vantare la quinta posizione nel ranking delle Università del Regno Unito (Guardian University Guide2018).
University of Bath celebrated its 50th Anniversary in the academic year 2016/2017, and is ranked in the top 5 of British universities by the 2018 Guardian University Guide.



Prof.ssa  Adalgisa Giorgio
Coordinatrice del  University Equalities & Diversity Network
Chair of the University Equalities & Diversity Network

A fine settembre arriveranno al Campus più di 17000 studenti, di cui circa il 30 % provenienti da tutto il mondo, i preparativi per l’organizzazione della settimana di benvenuto sono in pieno svolgimento, ma i colleghi inglesi si sono dimostrati molto gentili e disponibili a condividere progetti e discussioni con riguardo all’ implementazione dei servizi per gli studenti ed il personale con disabilità, in termini di pari opportunità ma anche di rispetto e valorizzazione delle diversità.

University of Bath has more than 17,000 students, about 30% of which are international students, studying at the university from September 2017. Although people were very busy organising welcome weeks, British colleagues were delighted to share their projects and talk about equality and diversity policies for students and staff.
Università di Padova e Università di Bath
lavorano insieme per l'Inclusione
University of Padua and University of Bath
working together for Inclusion